Solitudine…

solitudineMolte volte fatico molto a stare da solo, mi mancano molto delle presenze femminili e mi manca un affetto che non è maschile, non riesco a soddisfare i miei bisogni con le persone, questo mi provoca a sentirmi isolato e emarginato. Oggi vedo due miei amici ma donne nemmeno l’ombra, si fa più fatica  a prendersi cura di se quando manca l’affetto che si desidera dall’esterno, non è solo immaginario credo, solo che è come se non ci fosse ne il posto ne lo spazio perchè questo possa esistere, a 44 anni suonati si fa fatica a trovare delle opportunità e vivendo con la convinzione che nessuna ti vuole e che si da per scontato che non esistono possibilità perchè non se ne sono mai avute non è facile credere di potere credere o vivere qualcosa di diverso da quello che si è sempre vissuto. Non so neanche come aiutarmi o come farmi aiutare, è sempre stata la mia spada di damocle che me la trovo conficcata nella colonna vertebrale, mi ha sempre fatto male questa spada e solo per poco tempo ero riuscito a estrarla ma era solo una illusione…

sento un bisogno esagerato di avere delle amiche ma non riesco mai a rispondere a questo bisogno in una maniera soddisfacente, non vado oltre al saluto e molte volte evito di essere quello che sono per perdere quello che con fatica ho conquistato. In me c’è una forte paura del rifiuto e questo forse mi provoca una maggiore disagio in tutti i rapporti sociali che vivo, mi manca molto il coraggio di essere quello che sono e amarmi e essere amato per quello che sono e non per come mi vogliono le persone intorno a me, non riesco a ribellarmi a questo destino non so come uscire da questa situazione sgangherata…

Trackback dal tuo sito.

Lascia un commento