La Menzogna Affettiva

menzogna_affettivaCredo che se si vuole ricostruire la propria memoria e iniziare dai ricordi chiave questo è il punto di partenza, uno di quelli che sono stati scritti.

Non mi ricordo di preciso dove ero, ero vicino a Parma e stavo facendo quasi sesso con Silvia Bet. direi anno 2000 gennaio forse ed ero sdraiato su di lei, ero su una Punto sdraiato sul sedile posteriore su di lei e la stavo baciando. Dalle sue labbra uscirono parole che per me furono difficili da sopportare, mi disse testuali parole: – io ho paura che ti affezioni a me –

Quando lo disse io le risposi per non farle vedere la mia debolezza nei suoi confronti che non ero affezionato a lei ma in quel momento ero crollato, ero praticamente perso di lei, le sue parole erano come un colpo di pistola al cuore, non so fino a che punto sia stato stupido quella sera ma vedendomi come una persona fragile e vulnerabile ero spaventato e per me mostrare segno di debolezza nei suoi confronti era come ammettere l’immagine distruttiva che avevo e forse ho ancora oggi di me stesso, la mia scarsa autostima mi ha fatto mentire nei suoi confronti e forse la fiduci ache lei perse nei miei confronti era stata anche colpa mia, ho scambiato il dovere ammettere che io ero innamorato perso di lei come segno di debolezza e non ho affrontato la situazione come forse era più saggio fare, non avevo fatto i conti con me stesso e il male che avevo quella sera mi porto ad aumentare la sfiducia in me stesso e nei miei confronti.

Non ricordo cosa abbiamo fatto dopo ma forse dopo tentai di rimediare e feci ancora più casino di prima ma i ricordi sono molto offuscati e confusi.

anche se tutto questo è passato quello che è importante è la relazione con il presente, ancora oggi non sono abbastanza forte da mostrare i miei sentimenti verso una donna che desidero e affrontare me stesso difronte a quello che può succedere. La paura di allora è rimasta anche oggi non l’ho superata e forse quell’errore che feci con Silvia Bet si è ripetuto ancora.

In questo momento mi viene in mente un frammento di evento che non so dove collocare, ma Silvia Bet è sempre la protagonista delle mie memorie. Questa persona ha scritto cose indelebili in una memoria in cui nulla si poteva scrivere….

Tags: , ,

Trackback dal tuo sito.

Lascia un commento