Deficit Sul Loop Fonologico E Tecniche Di Lettura

Vorrei tornare un attimo sul loop fonologico: il casino di avere un deficit sul loop fonologico significa che sia la lettura che l’ascolto è compromesso.

Riflettendo un attimo su questo deficit posso comprendere che se rallento la lettura per permettere di dare più tempo alla ricerca del significato sensoriale del termine e immaginativo la traccia mnesica decade nello stesso modo, per cui l’immaginare diminuisce la contemporaneità di più parole con significato impedendo di concepire il senso della frase.

Se si aumenta invece la velocità di lettura capita che le parole non vengono associate al significato per cui diventa impossibile comprendere la frase o il paragrafo creando frustrazione e la rabbia di dovere ricominciare a leggere per la cattiva comprensione.

Quello che mi sembra però di avere capito è che mano a mano che si allena la lettura questo migliora però quello che invece può essere di aiuto è la ripetizione della lettura, tenendo sempre conto dello stress e dello sforzo mentale, in pratica è come costruire una immagine sensoriale un pezzetto alla volta, mi spiego meglio:

nella prima lettura si comprende più o meno una piccola percentuale del paragrafo, poi con le letture successive distanziate nel tempo si aggiungono pezzi a quello che si era capito in precedenza per una comprensione maggiore della frase e del paragrafo, fino ad arrivare a capire il senso della frase.

Cosa significa questo?

E’ chiaro che se le cose vengono fissate in una memoria più duratura e poi quello che si legge viene associato con quella memoria le cose diventa possibile apprenderle, altrimenti se si cerca di contare solo sulla memoria più immediata diventa impossibile capire concetti complessi o strutturati.

Il limite di questa procedura è che richiede molto più tempo, questo mi ha sempre dato un certo da fare, però per ora è l’unica soluzione per comprendere concetti complessi e strutturati con una memoria di lavoro e una MBT che ha grossi problemi di funzionamento.

Comunque da quanto avevo iniziato a leggere le cose un po’ sono migliorate, vediamo fino a che punto mi posso spingere…

Tags: , ,

Trackback dal tuo sito.

Lascia un commento