Il Mio Essere Bigender …

Stanotte fatico un po’ a dormire perché la corsa serale mi ha un po’ attivato, mi ero addormentato nel letto e poi ora mi sono svegliato con qualche pensiero che si muove nella mia testa e non mi lascia dormire, visto che lo ritengo importante provo a scriverlo per avere una condivisione della cosa.

Sto iniziando a vedere le cose in me che sono femminili e non lo sono, forse sono anche un po’influenzato dal test che ho fatto oggi, ( questionario per persone trans ) generalmente vivo come un uomo e sono anche legato a questa sessualità, però in me nel vestire e in una parte della vita affettiva non lo sono nonostante sia etero e non amo il corpo maschile il carattere.

Magari provo un po’ ad approfondire il tema per cercare di capirci qualcosa in più.

Amo i vestiti femminili e quando li indosso sento in me una vulnerabilità, una fragilità mischiata a dolcezza che mi fa vivere una femminilità che amo molto, con tanto bisogno di protezione, tutto questo mi dà emozioni splendide, però lo vivo solo in privato e non in pubblico perché non si addice al mio sesso biologico e viverla in pubblico mi crea imbarazzo e vergogna.

Forse anche la paura di sfigurare e la vergogna fa pure parte di qualcosa di femminile che è dentro di me, ma a parte questo anche una parte della mia affettività la sento come femminile e non maschile, magari provo a spiegare meglio il perché di questo:

fin da piccolo non ho mai amato la pornografia e sono sempre stato legato più alla ricerca del bacio che alla ricerca di un rapporto corporeo completo, la mia emotività mi spinge a cercare qualcosa di molto sentimentale e do più valore all’amore solo se ci sono i sentimenti profondi e non per cose superficiali e brevi occasionali.

Come una donna cerco una relazione duratura, però ci sono dinamiche che non sempre funzionano, quando ero con la mia ex ero molto attratto da lei, spesso cerco caratteristiche maschili in corpi femminili, magari persone molto capaci e coraggiose, cosa che non fanno parte della mia persona o se sì in pochissime cose.

A volte il mio modo di sentire mi porta molto a sentirmi donna negli affetti, con la mia ex come avevo già detto questo mi ha molto spaventato, non so cosa di preciso voglia dire questo, ma so che quello che sento non fa parte del mondo maschile e mi vedo più come una donna che come un uomo per cui tutto questo mi spaventa a morte.

Generalmente vivo come un uomo e nella vita di tutti i giorni cerco di reprimere e mascherare questa mia parte femminile, cosa molto pericolosa e a volte anche non molto funzionante, è molto difficile per me trovare un equilibrio e riuscire a uscire indenne da questa dualità.

Il mondo femminile a parte i vestiti e gli affetti lo vedo molto noioso e sgradevole, però ci sono cose in me che fanno parte di quel mondo a cui sono molto legato e affezionato e vivere serenamente con questa dualità non ci sono ancora riuscito, ho molta paura ancora ho il terrore di non riuscire più a vivere se esco dal mio silenzio nella situazione in cui sono, rischiando di perdere casa e tutto quello che ho costruito fino adesso, oltretutto sono quasi sui 50 anni…

Non è facile riconoscere la propria dualità, mi manca molto una mia controparte, ma non è facile trovare una controparte che si adatta alla mia persona, anzi forse la controparte è solo una piccola cosa rispetto a quello che desidero con le donne, vorrei potere parlare liberamente con loro come scrivo qua adesso in questo blog, e non solo donne, vorrei trovare persone di cui mi posso fidare, non sempre ci sono persone disposte a leggerti ed ascoltarti…  a volte neanche chi ti ha in carico con i servizi sanitari.. per loro sono uno di quelli messi meglio e uno dei pazienti più esperti.. io ho ancora tante difficoltà da affrontare e tantissime cose irrisolte che vorrei trovare una strada per arrivare a un capo di queste…

Tags: , , , ,

Trackback dal tuo sito.

Commenti (3)

  • Avatar

    Luisa Loechel

    |

    Mi incuriosisce: cosa trovi noioso e agradevole del ‘mondo femminile’? Perché non so bene cosa sia il mondo femminile e se esista. Se esiste, è molto disomogeneo. Ognuna di noi vive le cose in modi a volte anche molto diversi. Un abbraccio, e complimenti per la tua instancabile ricerca!

    Reply

  • Avatar

    CrazyGab

    |

    generalmente parlo di quello che vedo del mondo femminile, dai trucchi alla cura estetica che sono solite le donne, dalla cucina, alla parte domestica, al fatto che non amo i giornali di pettegolezzi o cose di questo tipo, non amo la letteratura narrativa, alla cura di bambini o cose di questo tipo… insomma generalmente cose che vedo più appartenere agli uomini che alle donne… però con questo non voglio fare sessismo o cose di questo tipo.. so che ad esempio se dovessi andare in un negozio di cosmetici o di gioielli mi verrebbero due maroni quadrati.. sono cose per me abbastanza insopportabili..come ad esempio coccolare o gestire dei bambini.. cose per me abbastanza odiose…

    Reply

  • Avatar

    Marilena

    |

    Concordo con Luisa,
    non trovo che si possa parlare di netta diisione e attribuire al “mondo femminile” alcune peculiarità. In un negozio di cosmetici o gioielli, ad esempio, anch’io mi faccio due palle ( degli occhi) enormi. Ammiro molto la tua ricerca ma credo che sei portato a considerare una netta dualità e non tener conto di quell’unico che appartiene a tutti noi.

    Reply

Lascia un commento