La Mia mente è fatta di logica e di calcoli... Le mie esperienze sono rare come le rose nel deserto... ma nonostante i limiti che la natura mi impone, lavoro, affetti, interessi e passioni non mancano nella mia vita e, anche se le mie risorse mentali sono un po' limitate, non mi faccio mancare l'occasione per crescere e  fare ricerca in tutti i sensi....

"Se la conosci, Anche una disabilità può trasformarsi in una opportunità..."

Introduzione

Alla Ricerca Di ?…

Da qualche tempo il mio deficit cognitivo e la mia persona è diventata motivo di ricerca, conoscendo me stesso imparo ad affrontare la mia disabilità e forse anche aspirare ad obiettivi che in passato erano irraggiungibili.
In breve posso dire che sono una persona che fa fatica a tenere a lungo le cose a breve termine in memoria, per cui le mie esperienze accumulate nella vita sono molto inferiori rispetto ad una persona senza il mio disturbo cognitivo.

Il ragionamento logico mi permette di compensare a questa mancanza ma non sempre è sufficiente, per cui mi trovo spesso in difficoltà che cerco di affrontare giorno per giorno con mille incertezze e mille paure.
Per alcune persone sembro geniale, per altri uno sfigato, per altre uno che si da da fare, ma a parte i giudizi delle persone ho mille difficoltà che a volte mi vengono crisi di identità in varie parti della mia persona.
Ho molte passioni comunque, mi piace fotografare, mi piace la tecnologia e amo tantissimo alcuni tipi di abiti femminili che amo indossare ed emozionarmi con questi..

Fin da piccolo ero appassionato di abiti femminili ma allo stesso tempo amavo i giochi maschili, per cui in me si è sviluppata una dualità che non è mai stato facile gestire.
Posso dire che a volte dubito della mia mascolinità, fino a poco tempo fa mi dicevo ne uomo ne donna come l’immagine qua a fianco, ma come una donna non mi ci vedo proprio, i vestiti femminili che amo però mi creano incertezze e allo stesso tempo non ho mai voluto essere donna, nelle donne ci vedo solo la fortuna che hanno nel potere indossare i loro abiti senza correre il rischio di essere giudicate e però le invidio perchè sono corteggiate e inseguite come lo vorrei essere io, solo che io lo vorrei dalle donne e non dagli uomini….

cenerentolaIn me c’è anche una cenerentola, la scena in cui le sorellastre le distruggono il vestito e lei ci rimane male racconta un po’ di me, perchè molte volte mi sono visto distruggere e portare via i vestiti che amavo o vederli ridotti a brandelli e questo mi ha sempre dato un enorme dispiacere.  Questo mio modo di sentire il più delle volte lo percepisco come anomalo e sbagliato, forse perchè non ho mai affrontato questo tipo di sentimento.  In passato ho cercato di fare la stessa cosa che facevano gli altri per combattere il mio stesso modo di sentire, ma alla fine facevo solo male a me stesso.

Molte volte mi sento un po’ come Forrest Gump, le mie difficoltà cognitive mi fanno pensare a un me stesso come un forrestforrest gump, mi piace la sua innocenza e la sua ingenuità, ho un forte debole per le donne ingenue però allo stesso tempo sono una specie di mr jones che vorrebbe innamorarsi di una professionista in neurologia o in psichiatria perchè visto il mio disturbo psichiatrico riconducibile all’adhd o disturbo bipolare inseguo il sogno di capire e comprendere la mia intelligenza e il suo funzionamento, cerco di capire perchè ho delle carenze che mi fanno sentire come forrest gump e cerco di affrontarle con quel piccolo Einstein che c’è dentro di me.

Dopo di che sono un amante della tecnologia, non riesco  a fare a meno di un buon impianto audio video e sono una persona che nelle sue cose esige nitidezza e purezza sia di immagine che di suono. con l’informatica che è anche la metà del mio mestiere invece sono un amante dei pc veloci e fino a pochi anni fa ero quello che aveva sempre il pc superpotente e iperperformante con grosse capacità di memoria e storage. Quando ho iniziato a cercare i bipolari in italia mi era venuta l’idea di fotografarli e rendere social le foto dei nostri bipoincontri, da li con l’influenza di alcuni colleghi di carpi iniziai ad avere una piccola passione per la foto che oggi si è trasformata in una esigenza costosa che però non mi fa guadagnare ancora, ma il piacere non me lo fa certo mancare…

Dopo avere iniziato MindFulness ho smesso di fumare e ho iniziato a curare più il mio corpo e la mia salute e lo sport non agonistico mindfulnessè diventato un mio piacere quotidiano e cerco di mantenere un po’ di forma fisica e andando anche da una nutrizionista cerco di ritrovare quella forma fisica che da quando ho iniziato a curare il disturbo psichiatrico mi ha fatto perdere forma fisica e avevo perso il controllo sui cibi e l’educazione nella salute e nello sport è la base per migliorrae il rapporto con se stessi e con gli altri, per cui ho iniziato a tenere a me stesso e alla mia stessa salute fisica e mentale.